foto_aerea_progetto.jpg

un gelato al limon

riqualificazione della piazza san giorgio


L'impianto urbano del progetto si basa su un sistema ortogonale di generatrici che assume come riferimento fondamentale le direzioni di giacitura della piccola chiesa di San Luigi, a partire dall’analisi della morfogenesi degli isolati e dalle considerazioni sulle attuali problematicità del sito.

Il nuovo sistema di riferimento ri-orienta l’intero spazio aperto, ruotandone l’affaccio per offrirlo più chiaramente alla via Quartu che ne costituisce l’accesso e il nesso con l’intero sistema urbano. Permette inoltre di restituire un nuovo ruolo alla piccola chiesa, la cui marginalità risulta allo stato attuale evidente, come se fosse dimenticata e sopraffatta dagli eventi.

La netta linea di separazione tra la massa verde del piccolo bosco e la parte pavimentata ridefinisce un fronte certo sul lato nord della piazza; inoltre riconosce una diversità e un valore specifico allo spazio sulla via San Biagio, con la sua giacitura e le linee di fuga prospettica che ne conseguono. Uno spazio distinto, con carattere autonomo e una propria dignità, che assume anche il ruolo di “porta” della piazza San Giorgio, contrapposta alla via Quartu.

Le nuove direzioni introducono dunque una netta distinzione tra spazi verdi, umbratili, protetti e silenziosi, e spazio aperto della piazza, luogo dinamico degli incontri, ampio e dalle visuali libere, per un chiaro rapporto con l’urbano e gli edifici sacri. Stabiliscono, infine, un generale rapporto prospettico più coerente tra la piazza e la via Quartu, rendendo esplicita l’appartenenza e la continuità dello spazio aperto con la strada. L’impianto del progetto riconosce parti differenziate per ruolo e uso. Distingue nettamente tra spazi verdi e spazi aperti pavimentati, ciascuno di questi a sua volta strutturato in due diversi ambiti.

sezione_progetto.jpg

concorso internazionale di idee

★ quarto premio

 

Soggetto banditore: Gruppo Puddu Costruzioni

Localizzazione: Quartucciu

Dati dimensionali:

  • superficie area di intervento 3.876 m²
  • superficie verde attrezzato 891 m²

Cronologia: 2010